Utilizzare .NET Framework 4.5.1 nei cloud service di Windows Azure

di , in Windows Azure,

Come sappiamo, recentemente è stato rilasciato il .NET Framework 4.5.1 che include alcune novità. Oltre a miglioramenti sul jitter e sul GC, introduce l'idle connection resiliency, cioè la possibilità di ADO.NET di recuperare automaticamente le connessioni perse verso il database, problema che spesso si presenta quando si sfrutta SQL Database.

Questa nuova versione del framework è disponibile attraverso le macchine Windows Server 2012 R2, perciò è necessario aggiornare le istanze sulle quali lavorano i nostri cloud service. Possiamo agire facilmente accedendo alla sezione configure nel riquadro operating system e selezionando l'ultima versione del sistema operativo.

Qualora avessimo un servizio ancora da deployare, possiamo impostare direttamente nel pacchetto la versione del sistema operativo. Per farlo dobbiamo aprire il file cscfg relativo al nostro ruolo e cambiare l'attributo osFamily, impostandolo a 4 (Windows Server 2012 R2 appunto).

Commenti

Visualizza/aggiungi commenti

Utilizzare .NET Framework 4.5.1 nei cloud service di Windows Azure (#344) 1010 2
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn, Google+

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Approfondimenti

I più letti di oggi