Configurare un website di Windows Azure attraverso IIS Manager

di , in Windows Azure,

Come ormai sappiamo, i website di Windows Azure sono siti internet esposti tramite Internet Information Services e ospitati su macchine virtuali Windows Server. Per monitorare e configurare i website abbiamo di conseguenza molteplici strumenti: il portale web, la console amministrativa, powershell e FTP. Ognuno di questi strumenti ha scopi diversi, ma per certe funzionalità a volte si sovrappongono. Per esempio tramite FTP possiamo cambiare il web.config per agire su una stringa di connessione, cosa che è possibile anche attraverso il portale web.

In questo script proponiamo però un terzo metodo, basato su uno strumento che usiamo ormai da anni per amministrare IIS: IIS Manager. Con questo strumento possiamo rapidamente accedere ad un sito e configurarlo con l'interfaccia user friendly per la modifica del web.config. Per farlo dobbiamo prima di tutto installare IIS Manager for Remote Administration, disponibile qua:
http://www.iis.net/downloads/microsoft/iis-manager
Una volta installato possiamo aprire IIS e selezionare il menu Connect to a site, che troviamo nel menu in alto.

Ci vengono chiesti il nome del sito e l'indirizzo, che essendo nella piattaforma Windows Azure sarà [nomesito].scm.azurewebsites.net:443.

Ci vengono poi chieste le credenziali che abbiamo impostato o che sono state generate automaticamente.

Se non le conosciamo possiamo scaricare il profilo dal portale web, premendo il link seguente.

Possiamo poi aprire con notepad il file scaricato e individuare le voci userName e userPWD. A questo punto possiamo completare il wizard per ritrovarci con la classica maschera di configurazione del sito.

Rispetto al classico site, però, possiamo amministrare solo le sezioni consentite a livello di sito e non quelle globali, quindi tutto ciò che è possibile modificare tramite web.config.

Commenti

Visualizza/aggiungi commenti

Configurare un website di Windows Azure attraverso IIS Manager (#360) 1010 1
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn, Google+

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Approfondimenti

I più letti di oggi