Ecco tutte le novità di marzo 2013 di Windows Azure

di , in Windows Azure,

Nuove funzionalità e miglioramenti al management portal nell'ultima release di Windows Azure.

La piattaforma Windows Azure è sempre costantemente aggiornata, con nuove funzionalità che vengono aggiunte di volta in volta. Lo scorso week-end è stato il momento giusto per rilasciare un po' di update, che vanno ad incrementare le opzioni messe a disposizione dalla piattaforma.

In particolare, i Mobile Services, che consentono di aggiungere funzionalità orientate allo svilupppo di app mobile, hanno ora il supporto anche ad Android (dopo Windows 8, Windows Phone 8 e iOS) e sono disponibili anche nella region East Asia.

Sul fronte di SQL Azure, è stata aggiunta la possibilità di gestire SQL Reporting Services direttamente dal management portal, con la gestione di utenti e report direttamente da web.

L'integrazione con Active Directory ha subito numerose migliorie con questa release, aggiungendo anche in questo caso le funzionalità di gestione direttamente dal management portal, con il supporto dell'autenticazione two-factor (con un telefono) per gli utenti global administrator, la possibilità di tenere in sync gli utenti da una installazione on-premise e il supporto al single sing-in utilizzando Active Directory Federation Services (ADFS).

Da questa settimana fa la comparsa, in preview, una nuova funzionalità di monitoring della disponibilità delle applicazioni, che consente di monitorare cloud service, web site, mobile services e VM, potendo specificare delle location in giro per il mondo da cui abilitare il monitoring, che sarà effettuato ogni 5 minuti e salverà i tempi di risposta all'invocazione di un dato indirizzo web, che poi potranno essere visualizzati anche in un grafico.

Migliorie anche per il Service Bus, con maggior controllo attraverso il management portal, lo Storage, i cui Blob (anche privati) ora possono essere scaricati direttamente dal management portal, e i Media Services, con nuove metriche legate ai download on-demand e nuovi esempi di utilizzo dell'SDK disponibili direttamente dall'interno della console.

Per concludere, ci sono 5 nuovi linguaggi (Russo, Coreano, Cinese tradizionale e semplificato, portoghese) e 22 nuovi mercati per il Windows Azure Store, il marketplace che mette a disposizione l'acquisto di servizi di terze parti.

Maggiori informazioni su Windows Azure sono disponibili nel nostro mini-sito.

Commenti

Visualizza/aggiungi commenti

Ecco tutte le novità di marzo 2013 di Windows Azure
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Approfondimenti