Ricerca per argomento: .NET Framework

Il pattern async/await semplifica notevolmente lo sviluppo di applicazioni che coinvolgono operazioni asincrone. Quest'ultime vengono rappresentate dall'oggetto Task, ma non obbligatoriamente devono essere caratterizzate da chiamate su web, ne devono eseguire qualcosa.Se per ...

Oltre alle novità più importanti e rilevanti, il .NET Framework 4.5 contiene alcune nuove API che cercano di rendere sempre più completo il mondo managed. Tra queste rientrano due nuovi assembly, di nome System.IO.Compression e System.IO.Compression.FileSystem, che permettono di ...

Nello script #267 si è introdotto il problema della concorrenza nelle collezioni e come nel .NET Framework 4.0 la classe ConcurrentQueue, e in modo del tutto simile la ConcurrentStack, permetta di lavorare su di essa in tutta sicurezza.Anche il dizionario soffre del medesimo ...

Nello sviluppo di qualsiasi soluzione, l'uso di array o collezioni è all'ordine del giorno, così come l'adozione di code per mantenere in memoria un elenco di richieste o di elementi con un approccio FIFO (First Input, First Output).Nel .NET Framework la classe Queue soddisfa ...

Il Managed Extensibility Framework (MEF) è in grado di caricare le dipendenze e i tipi attraverso molteplici Catalog, dove può fare riferimento per cercare le definizioni, ma qualora non si trovi quello adatto alle proprie esigenze è possibile crearne di personalizzati.Abbinando ...

Il Managed Extensibility Framework (MEF) è un framework introdotto con il .NET Framework 4 e Silverlight 4 il cui scopo è facilitare la modularità delle applicazione e automatizzare la composizione delle istanze e delle dipendenze dei tipi.Sebbene non è propriamente un motore di ...