Coda thread-safe con la classe ConcurrentQueue

di , in .NET Framework, ParallelFX,

Nello sviluppo di qualsiasi soluzione, l'uso di array o collezioni è all'ordine del giorno, così come l'adozione di code per mantenere in memoria un elenco di richieste o di elementi con un approccio FIFO (First Input, First Output).

Nel .NET Framework la classe Queue soddisfa questa richiesta, ma in situazioni concorrenziali questa non è adatta a gestire richiese contemporanee di accodamento e scodamento. Sebbene è possibile sfruttare il lock/syncLock per l'accesso alla collezione, questa tecnica fornisce scarse prestazioni e va quindi evitata. Con il .NET Framework 4.0 è stata introdotta la classe generica ConcurrentQueue che, come il nome suggerisce, è thread-safe ed è adatta a scenari di concorrenza.

Il suo utilizzo è piuttosto semplice, ma allo stesso tempo molto performante; l'unica differenza che occorre tenere in considerazione è che lo scodamento non è detto che vada sempre a buon fine. E' per questo motivo che, invece del metodo Dequeue, si dispone della funzione TryDequeue.

ConcurrentQueue<string> users = new ConcurrentQueue<string>();

users.Enqueue("Ricciolo");
users.Enqueue(".db");

string nextUser;
if (users.TryDequeue(out nextUser))
{
  // Faccio qualcosa con l'utente
}

Poiché in situazione di concorrenza più thread possono scodare dalla coda, potrebbe non essere più disponibile un elemento, anche previa consultazione della proprietà Count. Per questo motivo è sempre opportuno affidarsi al boolean restituito da TryDequeue e TryPeek.

Commenti

Visualizza/aggiungi commenti

Coda thread-safe con la classe ConcurrentQueue (#267) 1010 4
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Approfondimenti

I più letti di oggi